CITTÀ ARIDA
CITTÀ ARIDA

La dura schiavitù delle prostitute di guerra, i drammi degli emarginati e degli sconfitti negli anni del boom economico: torna il maestro del Gekiga. Sei racconti, un poetico e amaro atto d’accusa contro la società giapponese.
Dopo Crocevia, Le lacrime della bestia e Inferno, ecco il quarto volume di racconti del maestro giapponese che ha dato vita nel 1954 al movimento Gekiga. Storie pubblicate negli anni ’70 sulle riviste più innovative di manga e ora proposte per la prima volta al pubblico italiano. Con una postfazione di Juan Scassa sui rapporti tra fumetto Gekiga e letteratura del Sol Levante.
Nudi, indifesi, senza più maschere. Così appaiono i personaggi dei racconti di Tatsumi, gemme oscure che svelano le ipocrisie della società giapponese. Dietro l’altisonante retorica bellica, negli anni ’40, ci sono le paure dei soldati e la dura schiavitù delle prostitute di guerra. Dietro la sbornia individualista del boom economico, nei decenni seguenti, ci sono gli esclusi, i volti anonimi tra la folla, gli anziani abbandonati a se stessi in città aride come deserti. Dietro la facciata delle relazioni di coppia ci sono tradimenti, legami morbosi e amori impossibili. Sei storie di solitudini e quieta disperazione: folgoranti, decadenti, cariche di esasperata sensibilità e di dolente pietà.

17,50€
(Articolo non disponibile)
Articolo non disponibile

Vedi anche

Tutto il materiale presente nel sito e nella newsletter è copyright dei rispettivi autori e distributori. Il resto è copyright © 2021 La Pulce Fumetti. Libreria “la pulce” di Pironti Loredana P.I. 09923610589